Carattere PiccoloCarattere MedioCarattere Grande
Hotel Acquario
Home
Territorio
Gastronomia
Benessere
Aziende
Annunci
Utility
Blog
Links
News
 
Gambatesa - Castello di Gambatesa
Foto
Scapoli - Festival Internazionale della Zampogna
 
   Sondaggi   
L' amore:
Vota  -  Risultati
Come giudichi il nuovo sito Molise.org?
Vota  -  Risultati
   Top Links   
 
    Territorio --> IS --> Comune di Vastogirardi    
Feste e Tradizioni
San Nicola di Bari | Il Volo dell'Angelo | La Corsalonga
Castelli
Borgo Fortificato
Chiese
Cappella S. Felice | Chiesa S. Nicola | Chiesa S. Rocco | Chiesa S. Maria delle Grazie
Storia
Cenni Storici
Archeologia
Tempio Sannitico
Nuova Pagina
Tempio Sannitico   
------------------------------

Poco lontano da Vastogirardi, nei pressi della contrada S. Angelo, e’ possibile visitare i resti di un tempietto nonche’ di un altro edificio di epoca sannitica.
Le origini del santuario risalgono al periodo sannitico e piu’ precisamente intorno al II secolo a.C. .
I reperti archeologici rinvenuti nella zona, testimoniano che il luogo era gia’ insediato a partire dal IV secolo a.C..
La popolazione con sicurezza , scelse questo territorio perche’ piu’ adatto allo svolgimento dell’attivita’ della pastorizia, data la presenza di sorgenti d’acqua e di una vasta zona pianeggiante.
La zona, inoltre rappresentava un’importante passaggio per i pastori durante la transumanza. 
I reperti del tempio non forniscono indicazioni sulla divinita’ a cui lo stesso era consacrato, anche se tra le ipotesi ricordiamo quella secondo cui l’edificio fosse destinato al culto di Diana, data la relazione tra questa dea e l’arcangelo Michele, a cui e’ dedicata la chiesa medioevale costruita sui resti del tempietto. Un’altra ipotesi, al contrario, e’ basata sul presupposto che il tempio fosse consacrato al Dio ercole, vista l’analogia tra questa figura mitologica e l’Angelo Michele.
Il tempio e’ collocato nei pressi del monte Capraro ed e’ delimitato da una cinta muraria caratterizzata da grossi blocchi di pietra.
Il muro ha anche la funzione contenitiva del terreno.
Il podio, realizzato da blocchi di calcare, si articola in tre fasce.
Indubbiamente era un tempio prostilo tetrastilo, a cella unica, a cui si accedeva mediante una scala.
La copertura era contraddistinta da lastre di piombo. 
A cinquanta metri dal tempio, sono presenti le rovine della costruzione minore, a pianta quadrata.

 
Modifica Pagina
 
 
Aggiungi Allegato
US:  
PW:  
Entra
Non hai un account? Registrati
Hai perso la Password?
<luglio 2024>
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Feedback | Disclaimer | Preferiti | StartPage | Invia Link
Privacy | Pubblicità | Credits
Comune di Campomarino Tutti i diritti riservati
© Molise.Org
All rigths reserved
Aliseo ISP